Skip to content

BMMG.US

Bmmg.us

Caldaia a condensazione senza scarico fumi


Nuove caldaie e obbligo canna fumaria - Novità nella normativa - Casa Mia di canna fumaria al tetto in caso di istallazione di caldaie a condensazione a gas per cui la norma dovrà essere attuata nello stesso modo e senza eccezioni su. camini, canne fumarie o altri sistemi di evacuazione dei fumi con sbocco sopra il tetto Scarico a parete solo in sostituzione con caldaie a condensazione o. Nell'installazione della caldaia a condensazione la canna fumaria va agevole e sia possibile gestire gli scarichi senza interventi eccessivi. Canna fumaria: normativa scarico caldaia a condensazione, pellet in lì un termine "normale tollerabilità" senza indicare alcun parametro. Le caldaie a condensazione (caldaie a camera stagna), la cui Il calore recuperato dai fumi di scarico, che vengono fatti condensare e che in origine caldaie a condensazione dovrebbe essere da 80) posso metterla senza.

Nome: caldaia a condensazione senza scarico fumi
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 42.54 Megabytes

Caldaia a condensazione senza scarico fumi

Finalmente una caldaia stagna ancora legale Autore: Staff DemShop. Per riscaldare i nostri ambienti, infatti, come possiamo immaginare, è necessario disporre di una caldaia. La loro differenza, non tanto estetica, sta più che altro nelle rispettive differenti modalità di funzionamento. Come si fa a riconoscere la differenza con una a condensazione o camera aperta? Ci chiediamo ora quali siano le differenze principali con una caldaia a camera aperta. Cosa si intende per tiraggio stagna a tiraggio forzato?

Il tiraggio forzato è un procedimento che nelle caldaie stagne avviene per mezzo di un ventilatore la cui funzione principale è quella di immettere nel condotto dei fumi. Esistono altri tipi di tiraggio? Per quanto riguarda le caldaie, oltre ai tiraggi di cui abbiamo precedentemente parlato e rispettivamente del tiraggio naturale e del tiraggio forzato, non esistono altri tipi di tiraggio.

Si rivela una fase importante e al contempo molto delicata ed è opportuno che una canna fumaria funzioni correttamente, soprattutto in caso di una caldaia da interno.

Esistono regole che devono essere applicate per installare canne fumarie? Le canne fumarie devono essere progettate da un professionista e seguono norme tecniche diverse in base al tipo di generatore e combustibile. Questa deroga è concessa in quanto non è possibile utilizzare la stessa canna fumaria per tipologie diverse di generatori a tutela della sicurezza.

Nella figura seguente sono riportati le tipologie di canne fumarie collettive. Tali caldaie in questo modo evitano di utilizzare per la combustione l'aria dell'ambiente, e non presentano quindi alcun problema ad essere impiegate anche in ambienti piccoli, abitati e poco aerati.

Anche tali caldaie espellono all'esterno i fumi di combustione, attraverso un apposita condotta che in genere utilizza lo stesso passaggio del tubo che recupera l'aria esterna.

E' importante avere presente che tutte le caldaie a condensazione sono caldaie a camera stagna. Non hanno quindi "controindicazioni" per essere impiegate in qualsiasi tipo di ambiente in cui è possibile fa arrivare una condotta per il passaggio dei due tubi di approvvigionamento aria, e di scarico dei fumi. Si consideri anche il fatto che una caldaia tradizionale a camera aperta, installata all'interno, richiede in ogni caso un passaggio per il tubo di scarico e che una caldaia a condensazione utilizza per il tubo di recupero dell'aria lo stesso passaggio, non richiedendo quindi, per questa particolare funzione, un lavoro di installazione ulteriore.

Installazione esterna e installazione interna Non di rado, quando vi è la possibilità, si preferisce installare una caldaia all'esterno degli ambienti abitati. I motivi possono essere diversi ma quello più comune è la necessità di risparmiare spazio.

Una caldaia, per quanto miniaturizzata sia, occupa infatti sempre dello spazio che viene sottratto ad altri possibili usi.

Canna fumaria per caldaia a condensazione, normativa

In altri casi, intervengono invece dei motivi diversi, quali ad esempio la necessità di utilizzare un impianto già esistente, che era stato appunto progettato per l'uso di una caldaia situata all'esterno. Al riguardo, sia per le caldaie a condensazione che per quelle tradizionali, è molto importante avere presente che l'installazione di una caldaia all'esterno, implica l'utilizzo di una caldaia appositamente costruita per operare in condizioni ambientali "esterne".

Tali condizioni vedono infatti la presenza di agenti ambientali che aggrediscono le varie parti della caldaia in maniera molto più drastica di quanto non avviene in un ambiente chiuso. Per questo motivo le caldaie per esterni sono progettate per resistere ad agenti quali polvere e sabbia, acqua e vento e gelo, attraverso l'utilizzo di un mantello privo di fessure, che le riveste rendendole immuni alla ruggine e impedisce che l'interno venga raggiunto dalla polvere, dal vento e dal gelo.

Ma anche senza arrivare a queste condizioni estreme, è ormai dimostrato che una caldaia per interni utilizzata all'esterno, presenta una vita operativa molto più breve di quella prevista dall'azienda costruttrice.

Se si tiene conto che la vita media di una caldaia in genere, nel nostro caso una per interni, è di circa 20 anni, è facile capire quanto appena detto, se si pensa che la stessa caldaia, utilizzata all'esterno, spesso non supera i anni. Tipi di caldaia a condensazione: scegliere quello più adatto Esistono diversi tipi di caldaia a condensazione, ognuno di questi tipi condiziona dove installare la caldaia a condensazione.

La caldaia murale a condensazione pone delle limitazioni sulla capienza del bollitore. Vanno comunque considerate dimensioni e peso della caldaia a condensazione murale prima del montaggio a muro: ad esempio per famiglie numerose che vivano in ambienti piccoli, potrebbe servire una caldaia murale di grandi dimensioni, e bisogna verificare che i muri divisori siano in grado di supportare il peso.

La caldaia a condensazione a basamento non è appesa a muro ma appoggiata su una base a terra. Hanno dimensioni normalmente più ridotte.

Hanno dimensioni più ampie, sono adatte a situazioni di consumo più intenso, e quindi si trovano più spesso in abitazioni di più grandi dimensioni. Se poi si sceglie una soluzione a rate per la caldaia a condensazione, come quella che trovate qui, il suo impatto diventa quasi nullo.