Skip to content

BMMG.US

Bmmg.us

Siti internet per scaricare musica


Jamendo. Jamendo offre la possibilità di. NoiseTrade. NoiseTrade offre migliaia di album che è possibile. Free Music Archive. Archive's Audio and MP3 Library. Siti per scaricare musica gratis MP3 da Internet. Ti interessa capire quali sono i migliori siti.

Nome: siti internet per scaricare musica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 30.57 Megabytes

Siti internet per scaricare musica

Il problema, tuttavia, è che la musica gratuita non è sempre musica legale. Se sei il tipo onesto e ti piace pagare per la tua musica e sostenere gli artisti, le etichette e rivenditori che li distribuiscono, il download illegale non fa per te.

Se hai intenzione di ascoltarle in un luogo con una connessione a Internet, ti consiglio di verificare alcuni dei servizi di streaming di alto livello che offrono tantissime canzoni. Nella maggior parte delle situazioni, il download di canzoni e la loro memorizzazione in locale non è più necessaria.

Questo non vuol dire che non è buona musica, anzi alcune volte ci sono canzoni molto interessanti, ma sono brani poco conosciuti. Fatta questa breve introduzione, andiamo a vedere insieme la guida ai migliori websites per il download di musica! NoiseTrade Noisetrade è uno dei migliori siti per scaricare musica presenti sul web. È possibile ottenere le tracce e gli album di artisti indipendenti inserendo semplicemente il tuo indirizzo web.

Le procedure non differiscono dagli altri servizi che descriveremo. Dopo aver scelto il tipo di file da scaricare, cliccare su Convert e in un attimo otterrete il brano direttamente sul vostro dispositivo. Il livello di pubblicità è minimo, assolutamente non invasivo.

Unico neo è che si presenta totalmente in lingua inglese. Oltre a Youtube, è possibile incollare un link SoundCloud scegliendo il tipo di formato da scaricare.

Il motivo per il quale non esiste nulla su Android e iOS a parte i servizi a pagamento dello stesso YouTube e che questa pratica non viene assolutamente consentita da App Store e Play Store.

Siti web dove scaricare musica liberamente utilizzabile

In ogni caso, su questi ultimi due sistemi sarà possibile operare utilizzando i metodi online visti in precedenza. Gli unici limiti della versione base gratuita sono: caricamento simultaneo di massimo 25 video e mancanza della possibilità di iscriversi ai canali. Subito dopo aver completato il download, si potrà tranquillamente operare con la conversione.

Per la riproduzione in streaming che è sempre disponibile , invece, devi fare clic sul pulsante Play che vedi comparire sulla sinistra. Infatti, ospita centinaia e centinaia di brani realizzati da artisti e band indipendenti in cerca di visibilità.

Seleziona, dunque, la cover del disco che più ti interessa e, nella pagina che si apre, clicca sul pulsante Enter Email to Stream and Download Full Tracks. Se ti convince, clicca anche sul bottone con la nuvola con al centro una freccia e successivamente sul pulsante Download, per effettuarne subito il download sul tuo computer.

Servizi per lo streaming musicale Per concludere, voglio parlarti dei servizi per lo streaming musicale. Se la cosa ti interessa, dunque, qui di seguito trovi segnalati quelli che rappresentano i migliori servizi per lo streaming musicale attualmente disponibili su piazza.

Per maggiori dettagli, consulta il mio tutorial su come funziona Spotify. Include anche la Libreria musicale di iCloud, la quale consente di caricare sul cloud di Apple e di sincronizzare su tutti i propri dispositivi i brani preferiti inclusi quelli che non fanno parte del catalogo del servizio.

Inoltre è compatibile con Amazon Echo. Per saperne di più, leggi la mia guida su come funziona Apple Music.

10 siti gratuiti di musica royalty free che tutti i social videomaker dovrebbero conoscere

Per saperne di più, leggi la mia guida dedicata a come funziona Amazon Music Unlimited. Autore Salvatore Aranzulla Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft.

Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero.