Skip to content

BMMG.US

Bmmg.us

Tubi scarico acque chiare


  1. Acque bianche e acque nere: quali differenze?
  2. Acque bianche e acque nere: quali differenze?
  3. la servitù per lo scarico delle acque

Tubo PVC rigido scarico acque civili e industriali creato e studiato per e servono alla raccolta ed al convogliamento di acque bianche o reflue. Negli anni 70 i tubi in PVC erano tutti quanti di colore bianco, e non veniva ancora adoperato il tubo spessorato arancione (detto anche "Super"). Acquista i tubi di scarico in pvc da Bricoman. Per te i migliori marchi al prezzo più conveniente e consegna direttamente a casa tua. Scopri di più! raccolta e lo scarico delle acque reflue per mezzo della gravità (collettore fognario a quota e la quota testa tubo del condotto in cui far confluire la tubazione di. Il sistema Wavin EdTech a innesto fornisce tubi e raccordi a chi predilige soluzioni veloci, ed una rapida capacità di ispezione delle tubazioni di scarico.

Nome: tubi scarico acque chiare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 53.79 Megabytes

Tubi scarico acque chiare

Cosa sono e come vengono trattate le acque bianche e le acque nere? Entrambe appartengono alla categoria delle acque reflue. Ma cosa sono e in cosa si differenziano? Partiamo da un assunto: nelle abitazioni private, negli alberghi, nei locali commerciali e negli impianti industriali si producono una grande quantità di acque reflue che devono essere smaltite e depurate correttamente per evitare i cattivi odori.

Come abbiamo detto in precedenza, le acque reflue si distinguono in acque nere e acque bianche. Il processo di depurazione delle acque bianche e delle acque nere ha più fasi: queste vengono private delle particelle indesiderate fino a che non possono essere sversate in mare, nei laghi, nei fiumi o nel terreno.

Le piogge invernali faranno abbassare la terra soprastante la tubazione, ed in questo caso ricolmeremo gli eventuali avvallamenti con altra terra fine.

Nella foto a destra, il pozzetto di partenza, con il coperchio in cemento, provvisoriamente collocato. Abbiamo tenuto conto, in altezza, che sopra tale coperchio potrà essere messa in opera una pietra squadrata, alzabile, del colore del pavimento del marciapiedi.

Acque bianche e acque nere: quali differenze?

Il lavoro poteva essere effettuato in maniera diversa, cementando tutto il tubo in PVC: comunque siamo soddisfatti del lavoro effettuato. Il tratto verticale del sanitrit deve essere fatto in tubazione di scarico che regge un minimo di pressione: quindi sarebbe ideale la tecnologia a tubi saldati.

Il tubo di scarico orizzontale è meglio che venga portato direttamente alla colonna fecale, senza intercettare altri scarichi non sanitrit. Comunque queste indicazioni sono tutte contenute nella scheda tecnica, appunto. Di sanitrit ce ne sono diversi tipi ma sono divisibili in due macro-categorie: quelli "tradizionali" che vanno dietro al vaso e rimangono a vista, e quelli che vanno ad incasso in una nicchia poco profonda circa 12cm e che quindi risultano a scomparsa totale.

Ovviamente, questi ultimi sono i prediletti dai progettisti perché consentono di realizzare un bagno con un estetica identica a quella di un bagno tradizionale, ma comunque il fatto di avere il sanitrit dietro al vaso costringe a spostare il vaso in avanti e questo potrebbe essere limitativo in bagni di piccole dimensioni.

Il sanitrit da incasso non necessariamente deve stare dietro al wc, ma è bene che non ne stia molto distante. Se i due wc fossero scaricati contemporaneamente il sanitrit potrebbe andare in crisi non riuscendo a smaltire tutto il liquame in arrivo.

Ebbene, la questione è controversa. Alcuni modelli di sanitrit hanno una vera e propria presa d'aria, poiché nel momento in cui evacqua l'acqua contenuta nel vano del sanitrit, deve essere immessa aria all'interno del volume altrimenti si crea un vuoto che la piccola pompa non è in grado di gestire: quindi da qualche parte quest'aria deve entrare.

Acque bianche e acque nere: quali differenze?

Se siete comunque dell'idea di evitare il più possibile di dover installare un sanitrit, considerate che lo scarico che crea maggiori problemi generalmente è quello del wc, perché, se "naturale", deve avere un diametro molto elevato del tubo minimo sindacale 90mm, ma è considerato il diametro minimo per evitare ingorghi e problemi vari e deve avere minori gomiti "curve" possibili fino all'imbraga.

Dato che gli altri sanitari di un bagno hanno minori necessità di diametro anche 32mm ma è sempre meglio usare almeno il 40mm e diciamo minori problemi in caso di curve, potreste anche ipotizzare di realizzare un bagno, non molto distante dalla colonna, e quindi mettere sotto sanitrit il solo wc, mentre gli altri sanitari evacuarli mediante una rete tradizionale, magari sfruttando il più possibile tratti in parete.

Tuttavia il fatto che anche gli altri sanitari scarichino nel sanitrit aiuta al "lavaggio" dell'apparecchio, ma almeno in caso di malfunzionamento del trituratore, il bagno sarebbe utilizzabile, ovviamente tranne il vaso. Anzi si potrebbe dire che un bagno con sanitrit ma anche senza sanitrit sarebbe bene impermeabilizzarlo tutto. Come si impermeabilizza un bagno?

Uno dei materiali che più si presta a questa applicazione secondo me è il Mapelastic della mapei o il nanoflex della Kerakoll, una sorta di malta a ridottissimo spessore che, una volta indurita, diventa una vera e propria pellicola impermeabile e, essendo di fatto una malta, è un buon sottofondo per la posa delle mattonelle. Tuttavia non è un obbligo: come dicevo, dal sanitrit in condizioni d'uso normali non deve uscire una goccia d'acqua.

la servitù per lo scarico delle acque

Una volta ho realizzato un impianto con sanitrit un po particolare, in cui il cliente desiderava una macchina più potente di quella del modello da incasso: parallelamente nessuno voleva che questa macchina fosse a vista, quindi ho fatto realizzare, nella limitrofa cabina armadio, un vano in muratura completamente impermeabilizzato in cui è stato poggiato il sanitrit.

Con la falegnameria della cabina armadio ho poi provveduto a nascondere opportunamente il tutto. Inserimento facilitato dal disegno e dalla prelubrificazione della guarnizione. Perfetta tenuta idraulica una volta installata in conformità alla norma UNI EN fino ad una pressione di 0,5 bar.

Elementi per la perfetta installazione Valvola antiriflusso a singolo e doppio piattello I cambiamenti climatici e la crescente urbanizzazione del territorio possono causare problemi di sovraccarico della rete fognaria, con conseguenti rischi di allagamento. Per prevenire tali rischi è necessario installare le valvole antiriflusso a singolo o doppio piattello. Sifone La gamma di sifoni con doppio tappo di ispezione è disponibile nei diametri da a mm.