Skip to content

BMMG.US

Bmmg.us

Come eliminare la puzza dagli scarichi del bagno


Bicarbonato di sodio Una fonte di odore che spesso dimentichiamo nel nostro. Per la disostruzione fognature e la pulizia dei tubi di scarico è possibile utilizzare metodi Eliminare la puzza di fogna dal lavandino del bagno è importante non solo per l'igiene della casa, ma Come eliminare l'odore di fogna dal bagno. Spesso può accadere che in bagno ci siano cattivi odori che vengono su occasione per ricordarcene è, appunto, la risalita di cattivi odori dagli scarichi. Il sifone, come saprai, è un elemento indispensabile delle tubature del bagno: la sua. Ecco alcuni consigli per eliminare dal bagno la tanto detestata puzza di quotidianamente della candeggina nello scarico: questo scongiurerà. Vuoi sapere come eliminare i cattivi odori? Vuoi che il tuo bagno sia sempre pulito e fresco? Il cattivo odore nelle tubature del bagno è uno dei.

Nome: come eliminare la puzza dagli scarichi del bagno
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 12.23 Megabytes

Come eliminare la puzza dagli scarichi del bagno

È facile intuire che il problema è da ricercarsi negli scarichi water, lavabi, docce , dunque nel sifone di collegamento dello stesso con la tubatura. La conformazione del sifone è studiata proprio per evitare il ritorno dei cattivi odori, ma spesso si verificano comunque fuoriuscite maleodoranti. Ma non solo: anche le stesse guarnizioni e il materiale sigillante tendono a degradarsi sviluppando essi stessi odori di plastica o silicone; i detersivi ed i saponi, poi, rilasciano sostanze chimiche lungo le pareti di scivolamento, formando leggere patine grasse che, a lungo andare, tendono anch'esse a deteriorarsi ed emanare cattivi effluvi; le incrostazioni dei residui, che aderiscono alle pareti delle tubazioni e che se si presentano in formazione filamentosa, tendono ad assorbire tutta l'acqua.

Dunque la prima misura di prevenzione al fenomeno è quella di controllare il corretto funzionamento degli scarichi e delle tubazioni, eseguire periodici interventi manutentivi di pulizia del sifone per evitare otturazioni e ristagni. Altro utile accorgimento è quello di evitare di gettarvi prodotti degradabili, come gli scarti di natura organica o, per lo meno, prevedere l'uso di griglie che li possano trattenere senza farli scivolare nello scarico.

È buona abitudine, inoltre, evitare grosse quantità di terra quando si lavano le verdure, o sostanze grasse come panna o olio che potrebbero a lungo andare ispessirsi negli scarichi favorendone l'otturazione. Per quanto riguarda i bagni, invece, è molto importante evitare che finiscano negli scarichi dei lavabi o della doccia, i capelli che, associati ai saponi, tendono a formare nel tempo veri e propri tappi che impediscono il regolare deflusso delle acque di scarico; per evitare dunque questo rischio, altro intervento manutentivo è quello di ripulire periodicamente anche il pozzetto di raccolta degli scarichi.

Cattivi odori in condominio. In arrivo una proposta di legge contro le molestie olfattive Ricapitolando dunque, il rimedio preventivo per gli scarichi sia dei bagni che delle cucine , è quello di prevedere interventi di pulizia periodica dei sifoni o dei pozzetti di raccolta al fine di evitare ristagni, depositi, incrostazioni e possibili intasamenti che favoriscono il ritorno dei cattivi odori.

Tra i difetti più frequenti c'è sicuramente quella tremenda puzza di fogna che invade il bagno, quel cattivo odore che sembra rendere vane tutte le nostre fatiche casalinghe da Desperate Housewives. Prima di chiamare un idraulico o in generale un professionista che possa intervenire, vale la pena tentare di prendere qualche accorgimento. Rimane di fondamentale importanza, in ogni caso, prendere provvedimenti tempestivamente. Ecco qualche consiglio: Prima di tutto è consigliabile controllare il livello dell'acqua del water che non deve essere molto basso perché l'acqua stessa fa da filtro.

Infatti l'acqua tende a evaporare, originando quel tipicoodore di fogna.

Un primo consiglio concreto consiste nel mettere in pratica un semplice intervento di pulizia radicale nei canali di scolo.

Prima di tutto aprire il pozzetto e mettervi grammi di bicarbonato, agitando poi l'acqua affinché si sciolga, fino a quando la stessa non diventa biancastra.

È importante non aprire i rubinetti per almeno 20 minuti: in questo modo il bicarbonato avrà modo di agire. Versare poi una tazza d'acqua distillata con aceto bianco, e lasciare "riposare" trenta minuti.

Il contatto con il bicarbonato darà origine a una schiuma bianca consistente capace di eliminare il brutto odore. Per prima cosa, accertarsi che ogni giorno ne circoli a sufficienza.

Come usarlo? Versane un bicchiere ogni 2 ore circa per almeno una giornata. Questo primo intervento permetterà la rimozione dei batteri principali che causano il cattivo odore.

Se sono presenti massicci residui di cibo, prima di questa operazione è consigliato preparare una miscela di aceto di vino bianco con bicarbonato di sodio per ogni bicchiere, un cucchiaio raso di bicarbonato. Servirà a creare una schiuma che avvolge i residui presenti trascinandoli via. Un altro rimedio naturale efficace per la pulizia degli scarichi del lavandino è il sale grosso.